Menu
AboutChirurgia EsteticaMedicina EsteticaRicostruzione SenoDiarioContatti
Menu

Mastoplastica Additiva

Aumento del seno

Mastoplastica Additiva Dual Plane

Aumento del seno con protesi sottoghiandolare e sottomuscolare

Mastoplastica Additiva Ibrida

Aumento del seno con protesi e tessuto adiposo

Soft e Mini Mastoplastica, Mastoplastica Smart

Aumento del seno con protesi ridotta

Mastoplastica Riduttiva

Riduzione del seno

Mastopessi

Llifting del seno cadente o svuotato

Mastoplastica Secondaria

Correzione seno operato in precedenza

Seno Tuberoso

Chirurgia mammella tuberosa, seno stenotico, snoopy breast

Areola e Capezzolo

Correzione di areole e capezzoli

Ginecomastia Uomo

Riduzione seno maschile

Liposuzione

Lipoaspirazione e rimozione di tessuto adiposo

Liposcultura

Migliorare il profilo e le curve con lipofilling e rimodellamento

Diastasi Addominale

Riparazione debolezza della parete addominale

Addominoplastica

Riduzione pancia e rimozione di tessuto dall'addome

Mini Addominoplastica

Riduzione pancia e rilassamento cutaneo addominale

Rimodellamento Corporeo

Distribuzione e correzione volumi anatomici

Lifting Glutei

Sollevamento glutei, Brasilian Butt Lift

Lifting Cosce

Rassodare gambe e interno coscia

Lifting Braccia

Rassodare braccia a pipistrello

Labioplastica

Chirurgia per vulva, piccole e grandi labbra

Lipofilling

Riempimento rughe con tessuto adiposo e cellule staminali

Lipofilling Viso

Correzione viso con tessuto adiposo e cellule staminali

Lifting Viso

Ringiovanire viso e collo

Lifting Facciale

Lifting profondo viso

Minilifting

Lifting superficiale viso

Lifting Sopracciglio

Rimodellamento del sopracciglio

Blefaroplastica

Ringiovanire e correggere le palpebre

Blefaroplastica Transcongiuntivale

Rimozione borse sotto agli occhi

Blefaroplastica Inferiore

Correzione palpebre cadenti

Ectropion, Entropion, Lagoftalmo

Correzione difetti delle palpebre

Lifting Collo

Ringiovanire il collo

Liposuzione Collo

Eliminare il doppio mento

Otoplastica

Corregere le orecchie a sventola

Mandibola, Mento, Zigomi

Migliorare la forma del viso

Rinoplastica e Rinosettoplastica

Correzione estetica e funzionale del naso

Rimozione Cicatrici

Rimuovere le cicatrici

Espansione Cutanea

Sostituzione cute danneggiata

Ricostruzione con Lembi

Ricostruzione con tessuto autogeno

Asportazione Tumori Benigni

Asportazione neoformazioni benigne o sospette

Asportazione Tumori Maligni

Asportazione tumori maligni della pelle

Asportazione Nei, Cisti, Cheratosi, Macchie

Asportazione estetica delle imperfezioni della pelle
Durata: 1 ora
Anestesia: locale o locale con sedazione o generale

La mastoplastica additiva è un intervento di chirurgia estetica che consente di aumentare il volume del seno. Si può ricorrere a mastoplastica additiva per restituire al seno il volume perduto dopo una gravidanza, per correggere un'asimmetria tra i due seni oppure se si desidera aumentare la taglia del proprio seno.

L'operazione consiste nell'inserimento di una protesi mammaria in silicone all'interno di una tasca mammaria creata ad hoc. La tecnica chirurgica varia a seconda delle caratteristiche morfologiche della paziente: l'incisione può essere posizionata nel solco sottomammario oppure intorno all'areola. Attraverso l'apertura, si va a creare una tasta al di sotto della ghiandola o del muscolo per poi posizionare l'impianto che, a seconda dei casi, può essere di forma anatomica o di forma tonda.

Regime intervento: Day Surgery con dimissione dopo poche ore.

Post-operatorio: il recupero è assolutamente leggero, con la ripresa delle attività quotidiane nei primi giorni dopo l'intervento. Si può tornare all'attività lavorativa dopo una settimana e all'attività sportiva dopo circa 3-4 settimane.

Durata: 1 ora
Anestesia: locale con sedazione o generale

La mastoplastica additiva dual plane è una tecnica di intervento mista in cui vengono combinati i vantaggi della mastoplastica sottoghiandolare e di quella sottomuscolare. In particolare, il muscolo viene solo parzialmente interrotto per coprire al meglio la protesi nel polo superiore, mentre il polo inferiore viene migliorato e posizionato dall’allestimento sottoghiandolare. La tecnica dual plane consente di ottenere risultati naturali anche con aumenti mammari sostanziali, una forma a goccia proporzionata e un polo inferiore esteticamente gradevole.

Regime intervento: Day Surgery con dimissione dopo poche ore o 1 notte.

Post-operatorio: il recupero è rapido e indolore; è possibile riprendere le attività quotidiane in pochi giorni e l'attività sportiva dopo 3-4 settimane.

Durata: 1 ora
Anestesia: locale con sedazione o generale

La mastoplastica additiva ibrida, nota anche come Composite Breast Augmentation, aumenta il volume del seno combinando l’inserimento della protesi sottoghiandolare con la tecnica di lipofilling o transfer di tessuto adiposo. Il principale vantaggio consiste nel non dover operare sul muscolo: la protesi è posta sotto la ghiandola e sopra il muscolo e il volume mammario è completato e addolcito nei profili utilizzando il tessuto adiposo della paziente.

Regime intervento: Day Surgery con dimissione dopo poche ore o 1 notte.

Post-operatorio: il recupero è rapido e indolore; è possibile riprendere le attività quotidiane entro un paio di giorni e l'attività sportiva dopo 3-4 settimane.

Durata: 1 ora
Anestesia: locale con sedazione o generale

La soft mastoplastica o minuti mastoplastica additiva è una particolare tipologia di intervento in cui si mantiene un volume di protesi più ridotto che consenta un aumento elegante e armonico del seno. Il vantaggio principale della minuti mastoplastica consiste in un cambiamento poco riconoscibile dell’aspetto del seno. I tempi di recupero sono praticamente immediati.

Regime intervento: Day Surgery con dimissione dopo poche ore.

Post-operatorio: il ritorno alle attività quotidiane è immediato; si consiglia di non sollevare le braccia e non sottoporsi a sforzi fisici intensi per 7-10 giorni.

Durata: 2 ore
Anestesia: locale con sedazione o generale

La mastoplastica riduttiva è l'intervento volto a migliorare l’aspetto di mammelle eccessivamente voluminutiose mediante la riduzione e il rimodellamento. La diminutiuzione del volume del seno è indicata a pazienti con mammelle troppo grandi in proporzione alla corporatura, pendule e voluminutiose o notevolmente asimmetriche.

L’intervento consiste nella rimozione della parte in eccesso della cute e dei sottostanti tessuti della mammella. Se troppo grande, anche l’areola viene ridotta nel suo diametro. Il metodo più comune di riduzione mammaria comporta tre incisioni a forma di T rovesciata.
Varianti possibili sono le incisioni periareolare o periareolare con verticale. Si tratta di cicatrici piccole e sottili, facilmente occultabili. L’operazione e il post-operatorio sono indolore, con tempi di recupero veloci e una pronta ripresa delle attività quotidiane.

Regime intervento: Day Surgery con dimissione dopo poche ore o 1 notte.

Post-operatorio: per 3-4 quattro settimane sarà necessario indossare un un reggiseno contenitivo senza ferretto e astenersi da attività sportiva e sforzi intensi. In caso di gravidanza, non sussistono problemi per un eventuale allattamento.

Durata: 1-2 ore
Anestesia: sedazione o generale

La mastopessi è un intervento di lifting delle mammelle volto a sollevare e rassodare il seno svuotato o cadente, ripristinandone la forma e la posizione. Oltre alla predisposizione genetica, tra le cause più frequenti dei mutamenti del seno troviamo la perdita di elasticità dei tessuti, variazioni importanti di peso, gravidanza e allattamento. Queste condizioni spesso sono correlate e si influenzano tra loro.

La mastopessi può essere eseguita con o senza protesi mammarie. Nel caso in cui il seno risulti sceso ma con il volume conservato, sarà sufficiente un lifting mammario, senza protesi. Invece, se il seno risulta svuotato, può essere necessario ricorrere a una mastopessi additiva, con l’aggiunta di protesi mammarie. In entrambi i casi, le tecniche di intervento sono simili alla mastoplastica riduttiva, con incisioni sottili che lasciano cicatrici piccole e facilmente occultabili.

Regime intervento: Day Surgery con dimissione dopo poche ore o 1 notte.

Post-operatorio: convalescenza e tempi di recupero sono rapidi; si potrà rientrare alla vita sociale entro 2-3 giorni e all'attività dopo un mese.

Durata: 1-2 ore
Anestesia: sedazione o generale

Tutte le tipologie di intervento al seno possono essere corrette. Se il seno già operato si modifica nel corso del tempo oppure può non è soddisfacente dal punto di vista estetico, è possibile sottoporsi a un intervento di mastoplastica secondaria.

Il tipo di operazione varia a seconda della singola situazione della paziente.
Gli interventi di mastoplastica secondaria più frequenti sono:

  • Sostituzione delle protesi mammarie.
  • Lipofilling, per ammorbidire il tessuto intorno alle protesi e diminutiuire il dolore.
  • Ripresa di mastopessi, per alzare o migliorare la forma di un seno già sollevato.
  • Ripresa di mastoplastica riduttiva, per diminutiuire il seno omigliorare la simmetria.
  • Correzione di aree specifiche delle mammelle.

Quando è obbligatorio sostituire le protesi al seno? Nella maggior parte dei casi, le protesi vengono sostituite e la tasca anatomica viene modificata e pulita.
Le protesi al seno vanno cambiate sempre in caso di infiammazione o rottura intracapsulare o extracapsulare. In caso di protesi mammarie PIP la sostituzione è sempre obbligatoria. Riguardo alle protesi Allergan, recenti studi hanno evidenziato una correlazione tra protesi Allergan e linfoma anaplastico della mammella (ALCL). Pur non essendo obbligatoria, la rimozione di protesi Allergan è molto richiesta.

Regime intervento: Day Surgery con dimissione dopo poche ore o 1 notte.

Post-operatorio: il rientro alle attività quotidiane e sportive è rapido e avviene entro qualche giorno dall'intervento.

Durata: 1-2 ore
Anestesia: sedazione o generale

Il seno tuberoso, anche noto come seno stenotico o Snoopy Breast, è una malformazione dello sviluppo delle mammelle che si manifesta durante l’adolescenza.
Il seno risulta allungato, cadente e costretto nella porzione inferiore. È spesso presente anche un’asimmetria di vario grado.
Questa anomalia estetica può influenzare negativamente lo sviluppo psicologico e relazionale delle pazienti.

In caso di seno tuberoso, è possibile ripristinare una forma più gradevole e armonica delle mammelle attraverso diverse tipologie di intervento, dal lipofilling all’inserimento di protesi mammarie. Gli interventi sono poco invasivi e poco dolorosi, avvengono in regime di day hospital o Day Surgery e la dimissione avviene normalmente entro la giornata stessa o quella successiva. La paziente dovrà indossare un reggiseno sportivo per almeno un mese.

Regime intervento: Day Surgery con dimissione dopo poche ore o 1 notte.

Post-operatorio: convalescenza e tempi di recupero sono rapidi; si potrà rientrare alla vita sociale entro 2-3 giorni e all'attività dopo un mese.

Durata: 15-30 minuti
Anestesia: locale

Gli interventi di chirurgia estetica ad areola e capezzolo servono a correggere difetti estetici congeniti o acquisiti, per esempio dopo un’operazione chirurgica.
È possibile correggere le imperfezioni con operazioni rapide in regime Ambulatoriale.
Gli interventi ad areola e capezzolo più frequenti sono:

  • Riduzione del volume del capezzolo
  • Correzione del capezzolo introflesso
  • Correzione di forma del capezzolo
  • Correzione di forma o dimensione dell’areola
  • Correzione di posizione dell’areola
  • Ricostruzione completa del capezzolo

Regime intervento: Ambulatoriale.

Post-operatorio: rientro molto rapido alle attività quotidiane senza particolari accorgimenti.

Durata: 1 ora
Anestesia: sedazione o generale

L’intervento ginecomastia viene eseguito per eliminutiare la presenza di mammelle nell’uomo, dovuta a un eccessivo sviluppo di tessuto ghiandolare (ginecomastia vera), di tessuto adiposo (ginecomastia falsa) o di entrambi (ginecomastia mista).

L’operazione per ginecomastia consiste nell’asportazione chirurgica della ghiandola o nella lipoaspirazione. La sede e l’estensione delle incisioni cutanee, quindi delle cicatrici, dipende dalla dimensione delle mammelle. Per ginecomastia vera e mista di grado lieve si procede con un'incisione limitata alla semicirconferenza inferiore delle areole. Nei casi più marcati, l’incisione è estesa all’intera circonferenza e viene asportato un settore anulare di cute.

Nella pseudo ginecomastia di grado lieve si procede con la liposuzione introducendo una sottile cannula attraverso un’incisione di 3-4 mm in corrispondenza dell’areola o sotto l’area mammaria. Nel grado marcato, la lipoaspirazione è associata ad asportazione chirurgica della pelle eccedente, come per la ginecomastia vera e mista.

Regime intervento: Day Surgery con dimissione dopo poche ore o 1 notte.

Post-operatorio: il rientro alle attività quotidiane avviene entro 2-4 settimane dall'intervento, durante le quali sarà necessario indossare una guaina contenitiva.

Durata: 1-2 ore
Anestesia: locale con sedazio

La liposuzione o lipoaspirazione è un intervento di chirurgia estetica che consente di rimuovere, senza lasciare cicatrici cutanee, gli eccessi di tessuto adiposo localizzati in alcune aree del corpo. Tra le più richieste vi sono la liposuzione addome e fianchi, la liposuzione gambe, cosce e interno coscia, glutei, ginocchia. Possono essere trattate con la lipoaspirazione anche altre zone come caviglie, polpacci, pube, braccia, collo, mento.

La liposuzione consiste nella rimozione del tessuto adiposo in eccesso mediante una cannula collegata a un apparecchio aspirante, introdotta nell’adipe sottocutaneo attraverso piccole incisioni di 2-3 mm. In aggiunta alla riduzione del grasso corporeo, si procede con una migliore distribuzione e rimodellamento dei tessuti che risulteranno più armonici, compatti e tonici.

Regime intervento: Day Surgery con dimissione dopo poche ore.

Post-operatorio: è necessario indossare una guaina elastica compressiva per almeno 3-4 settimane. Il dolore, se presente, è modesto e può essere alleviato con comuni farmaci da banco.

Durata: 1-2 ore
Anestesia: locale con sedazione

La liposcultura rimodella e rende la distribuzione del tessuto adiposo più armonica, prelevando il grasso corporeo dove è in eccesso e aggiungendolo dove è necessario per accentuare curve e forme. L’intervento di liposcultura total body consente di correggere inestetismi e volumi di tutte le zone del corpo. Si ricorre alla liposcultura soprattutto per correggere gli inestetismi di seno, fianchi, addome, cosce, glutei, ginocchia, polpacci. Una delle applicazioni più frequenti è il brasilian butt lift o lifting dei glutei. Altre applicazioni sono l’aumento di volume di zone anatomiche o il riempimento di depressioni cutanee causate da patologie congenite o cause esterne come incidenti e traumi.

Regime intervento: Day Surgery con dimissione dopo poche ore.

Post-operatorio: il rientro alle attività quotidiane e lavorative avviene entro pochi giorni dall'intervento.

Durata: 1 ora e mezza
Anestesia: generale

La diastasi addominale è una debolezza della parete retto-addominale causata principalmente da gravidanza e parto, obesità o altri importanti stress fisici.

La diastasi da gravidanza e post parto si verifica piuttosto spesso. Solitamente, si risolve spontaneamente entro un paio di mesi, ma nei casi più gravi può richiedere un intervento chirurgico correttivo.

Il disturbo si manifesta con vari sintomi, tra i quali un gonfiore, non sempre presente, che si accentua quando si sforza fisicamente la zona. Soprattutto post-partum, possono presentarsi anche dolore ed eccessiva tensione addominale dopo i pasti e interferenze con la corretta postura e le comuni attività quotidiane.

L’intervento chirurgico per la diastasi addominale consiste nel riparare e rinforzare la parete addominale, al fine di ottenere un ventre piatto e tonico. L’operazione si può eseguire con diversi accessi. Nello studio Cadenelli, privilegiamo l’incisione sopra il pube, come da cesareo o minutii addominoplastica, in quanto meno invasiva e maggiormente estetica.

Regime intervento: Day Hospital o 1 notte.

Post-operatorio: è richiesto il riposo assoluto da sport e sforzi fisici per 4 settimane circa.

Durata: 2 ore
Anestesia: generale

L'intervento di addominoplastica consiste nella rimozione di tessuto adiposo e pieghe cutanee dalla regione addominale, per ridurre il grasso superficiale e riposizionare i muscoli di pancia e addome. Le smagliature, quando possibile, vengono asportate con l’eccesso di cute.

Per eseguire l’intervento di chirurgia estetica, generalmente sono necessarie due incisioni: una nella porzione più bassa dell’addome, sopra della linea del pube; l’altra circolare intorno all’ombelico al fine di riposizionarlo. La tecnica è nota come addominoplastica con trasposizione dell’ombelico.
La cicatrice che rimane a livello pubico è facilmente coperta dagli slip.

Se necessario, nei casi di diastasi addominale o ernia addominale,oltre all’asportazione di tessuto adiposo e smagliature, viene riparata la parete muscolare addominale mediante l’accostamento dei muscoli retti. Se opportuno, viene associata una liposuzione periferica per migliorare il contorno corporeo.

Regime intervento: Day Hospital o 1 notte di ricovero.

Post-operatorio: è necessario indossare una guaina compressiva per 30 giorni.
Il rientro alle attività quotidiane e lavorative avviene dopo circa 2-4 settimane. Dopo 30 giorni è possibile riprendere anche una leggera attività sportiva.

Durata: 1 ora
Anestesia: locale con sedazione o generale

La mini addominoplastica consiste nella riduzione di tessuto adiposo e pieghe addominutiali mediante un intervento chirurgico meno invasivo della tradizionale addominoplastica.

Si può ricorrere alla mini addominoplastica solo nei casi in cui le lassità cutanee, di piccola o media entità, le adiposità e gli eccessi di pelle siano localizzate nella parte inferiore dell’addome, fra l’ombelico e il pube. L'operazione per esempio può migliorare gli esiti di una gravidanza con parto cesareo o di un post dimagrimento importante.

Se necessario, nei casi di diastasi addominale, oltre all’asportazione di tessuto adiposo e smagliature, viene rimodellata la parete muscolare dell’addome mediante l’accostamento dei muscoli retti. Con la minutii addominoplastica la cicatrice è molto piccola e localizzata appena sopra il pube.

Regime intervento: Day Surgery con dimissione dopo poche ore o 1 notte.

Post-operatorio: nella prima settimana è necessario rimanere a riposo e astenersi da sforzi fisici. Il rientro alle attività quotidiane e lavorative avviene dopo 7 giorni.

Durata: 1-2 ore
Anestesia: sedazione o generale

Il rimodellamento corporeo o body contouring consiste nell’associazione di varie tecniche di chirurgia estetica al fine di ridefinire il profilo corporeo con una distribuzione dei volumi anatomici più armoniosa. Gli interventi che possono essere combinati sono il lipofilling, la liposuzione, il lifting e altro ancora.

Regime intervento: Day Surgery con dimissione dopo poche ore o 1 notte.

Post-operatorio: a seconda delle tecniche utilizzate, il recupero può variare da pochi giorni a 2-3 settimane.
Le attività quotidiane vengono riprese in tempi molto rapidi.

Durata: 1 ora
Anestesia: locale con sedazione

Il lifting dei glutei, noto anche come brasilian butt lift o BBL, è un intervento di chirurgia estetica che si esegue qualora i glutei tendano a scendere e perdere di tono, nonostante l’attività sportiva.

Una delle tecniche di lifting più efficaci è il lipofilling con transfer di tessuto adiposo, una soluzione molto soddisfacente che non comporta cicatrici. Ricorrendo al lipofilling si ottiene un duplice vantaggio: un miglioramento della distruzione del tessuto adiposo nella zona donatrice e un aumento del volume dei glutei. I risultati sono molto naturali e stabili nel tempo. In base all’area del gluteo da trattare, è possibile rassodare e sollevare i glutei o modificarne la curva e la forma in generale. Il tessuto che non si riassorbe nei primi 2-3 mesi non verrà più riassorbito e verrà integrato nel paziente.

Regime intervento: Day Surgery con dimissione dopo poche ore o 1 notte.

Post-operatorio: il rientro alle attività quotidiane e lavorative è immediato; per circa 2 settimane è necessario indossare una guaina contenitiva nella sede di prelievo.

Durata: 1-2 ore
Anestesia: locale con sedazione

Il lifting cosce si esegue per correggere una ridotta tonicità muscolare e cutanea, causata da invecchiamento fisiologico, repentine variazioni di peso o interruzione dell’attività sportiva. Il rassodamento attraverso il lifting è raccomandato in caso di interno coscia vistosamente rilassato, eccesso di cute e adipe nella parte alta della gamba, pelle molle e poco tonica in prossimità dell’inguine.

La procedura del lifting alle cosce prevede un’incisione localizzata in area inguinale che può estendersi alla regione mediale della coscia. Attraverso questo accesso, vengono sollevati i tessuti ed eliminate le eccedenze cutanee ed adipose. Il tessuto risulterà molto più compatto e tonico.

Regime intervento: Day Hospital con dimissione dopo poche ore o 1 notte.

Post-operatorio: per almeno 2 settimane è necessario indossare una guaina contenitiva e astenersi da attività sportiva e sforzi fisici intensi.

Durata: 1-2 ore
Anestesia: locale con sedazione

Il lifting braccia consiste nella correzione dell’eccesso di pelle e di grasso a livello delle braccia. Il rilassamento e la perdita di tonicità delle braccia può essere causata da invecchiamento fisologico, una repentina variazione di peso, interruzione dell’attività sportiva. Se il difetto è di piccola entità, per rimuovere il tessuto in esubero, è sufficiente praticare un’incisione nella piega dell’ascella, in modo che sia meno evidente. In situazioni più avanzate, la cicatrice del lifting si allungherà anche nella porzione interna delle braccia.

Se opportuno, in presenza di eccesso di tessuto adiposo, viene associata una liposuzione periferica per migliorare il contorno corporeo.

Regime intervento: Day Hospital con dimissione dopo poche ore o 1 notte.

Post-operatorio: per almeno 2 settimane è necessario indossare una guaina contenitiva e astenersi da attività sportiva e sforzi fisici intensi.

Durata: 1 ora
Anestesia: locale con sedazione

La chirurgia estetica dei genitali femminutiili o dell’intimità è in costante evoluzione. È possibile correggere asimmetrie, inestetismi e problemi funzionali di grandi labbra, piccole labbra e altre zone della vulva ricorrendo a interventi di chirurgia estetica veloci e poco invasivi, come la labioplastica, la labioplastica riduttiva e il ringiovanimento genitali femminutiili.

I vantaggi ottenibili ricorrendo a un’operazione di chirurgia estetica dei genitali femminutiili sono:

  • Riduzione ipertrofia piccole labbra
  • Aumento delle grandi labbra
  • Correzione delle asimmetrie di piccole e grandi labbra
  • Ringiovanimento generale dell’area vaginale
  • Miglioramento estetico delle parti intime
  • Miglioramento della funzionalità e dell’attività sessuale

Regime intervento: Ambulatoriale o Day Surgery con dimissione immediata.

Post-operatorio: il rientro alle attività quotidiane, lavorative e sportive è immediato.

Durata: 30-60 minuti
Anestesia: generale

Il lipofilling è una tecnica di chirurgia plastica ed estetica che consente di correggere inestetismi e disomogeneità attraverso il trasferimento del proprio tessuto adiposo. Il lipofilling ha un doppio vantaggio: l’adipe estratto va a riempire e ad aumentare il volume delle zone da trattare, mentre le cellule staminali contenute nel grasso vanno a riparare e rigenerare i tessuti danneggiati rendendoli più sani e giovani. L’intervento prevede una liposuzione in una zona “donatrice”, generalmente cosce o addome, dove il grasso viene aspirato con una cannula attraverso un'incisione di 2-3 mm. L’adipe estratto viene trattato per separarne la parte più nobile, che successivamente è iniettata nella zona ricevente. Grazie a questa tecnica, si ottengono risultati molto naturali.

Il lipofilling è indicato per:

  • ricostruzione dei tessuti danneggiati da cicatrici, ustioni, traumi, esiti post-chirurgia
  • aumento o ricostruzione del seno a seguito dell’asportazione di tumori mammari
  • trattamento di rughe e depressioni causate dall’invecchiamento
  • integrazione a lifting e blefaroplastica

Regime intervento: Day Surgery con dimissione dopo poche ore.

Post-operatorio: il recupero è rapido e non doloroso; è possibile riprendere le attività quotidiane già 24 ore dopo l’intervento e l'attività sportiva dopo qualche settimana.

Durata: 30 minuti
Anestesia: locale con sedazione

Il lipofilling del viso è un intervento estetico che consente di correggere e ritoccare il volto attraverso la distribuzione del proprio tessuto adiposo. Con la tecnica del lipofilling, il grasso corporeo viene prelevato, purificato e iniettato nuovamente nelle aree interessate attraverso speciali cannule. Trattandosi di tessuto lipidico autologo, non vi è alcun rischio di reazione allergica. Oltre al grasso corporeo, l’operazione prevede anche l’iniezione di proprie cellule staminali. A livello del volto, il lipofilling ha una triplice funzione: l’aumento di volume, la correzione di difetti e il ringiovanimento della cute e del sottocute.
Le cellule staminali promuovono anche una rigenerazione efficace dei tessuti: con questa tecnica, può essere trattato a fini rigenerativi tutto il viso, ma vi si ricorre principalmente per ritoccare labbra, zigomi, solchi naso-genieni, mento, mandibola.

Regime intervento: Ambulatoriale.

Post-operatorio: è possibile tornare alle attività quotidiane e lavorative già nei giorni successivi.

Durata: 2-3 ore
Anestesia: sedazione o generale

Il lifting del viso è un intervento che consente di ringiovanire il volto. Noto anche come ritidectomia, ritidoplastica e lift facciale, questo trattamento di medicina estetica va a eliminare rughe, solchi e altri segni del tempo dal viso e dal collo. Il trascorrere del tempo si fa notare sul volto e sul collo con la comparsa di rughe, l’accentuazione dei solchi e il rilassamento dei tessuti, in particolare quelli della guancia.
Oltre all’invecchiamento fisiologico, una eccessiva esposizione solare o forti dimagrimenti possono accentuare la presenza di rughe. Il lifting consente di riposizionare le strutture anatomiche del viso che sono andate incontro ad un cedimento, andando a rimuovere la pelle in eccesso. Ad ogni viso si adatta un trattamento di ringiovanimento specifico che è personalizzato in base alla morfologia, all’età e ai desideri del paziente. A seconda del distretto da trattare si potrà eseguire un lifting più profondo del viso, oppure un trattamento più superficiale, noto come minilifting.

Regime intervento: Day Surgery con dimissione dopo poche ore o 1 notte.

Post-operatorio: è necessario rimanere a riposo per le 48 ore successive all'intervento. I punti vengono rimossi dopo 7 giorni. Dalla terza settimana si potrà riprendere l’attività sportiva.

Durata: 4 ore
Anestesia: generale

Il lifting facciale è un intervento che consente di ottenere un ringiovanimento completo del viso. Si effettua un’incisione davanti all'orecchio che piega nei capelli e dietro al lobo. L’operazione distende le rughe facciali, riduce i solchi nasolabiali, ancora i piani muscolari in tensione e rimuove la cute in eccesso. Il lifting va a lavorare sul tessuto cutaneo profondo, perciò è consigliato ai pazienti con cedimento dei tessuti, perdita di elasticità, rughe profonde, perdita del profilo.

Regime intervento: Day Surgery con dimissione dopo poche ore o 1 notte.

Post-operatorio: è necessario rimanere a riposo per le 48 ore successive all'intervento. I punti vengono rimossi dopo 7 giorni. Dalla terza settimana si potrà riprendere l’attività sportiva.

Durata: 2 ore
Anestesia: sedazione

Il minilifting è un intervento molto richiesto e utilizzato perché meno invasivo rispetto al lifting vero e proprio. Il trattamento consente di distendere le rughe facciali, ridurre i solchi nasolabiali, distendere e rimuovere la cute in eccesso del collo, attraverso un’incisione molto limitata che scende davanti all’orecchio fino al lobo lungo. Il minilifting interviene sui tessuti superficiali che hanno perso tonicità, ma non sui tessuti più profondi. Per questa ragione, è consigliato a pazienti di età non superiore ai 55 anni con una buona elasticità cutanea.

Regime intervento: Day Surgery con dimissione dopo poche ore o 1 notte.

Post-operatorio: il recupero è leggero e non doloroso. Può manifestarsi un gonfiore limitato. I punti di sutura vengono rimossi dopo circa 7 giorni, quando vengono anche riprese le attività lavorative e sportive

Durata: 30 o 60 minuti
Anestesia: locale o locale con sedazione

Il lifting del sopracciglio consente di ringiovanire il sopracciglio e modificarne la forma a scopo estetico. Invecchiamento fisiologico dei tessuti, difetti congeniti o esiti di trauma possono conferire al sopracciglio una forma o una posizione non soddisfacente dal punto di vista estetico.
Con il lifting del sopracciglio è possibile riposizionare e rimodellare l’area in base al proprio gusto, attraverso una piccola incisione nascosta tra i capelli o sopra l’orbita.

Regime intervento: Ambulatoriale o Day Surgery con dimissione immediata.

Post-operatorio: il recupero e il rientro alle attività quotidiane è immediato.

Durata: 30 minuti
Anestesia: locale o locale con sedazione

La blefaroplastica consiste nella rimozione dell’eccesso di cute e delle borse di grasso dalle palpebre superiori e inferiori. Gli inestetismi delle palpebre sono dovuti all’ereditarietà, al fisiologico invecchiamento e al danno da esposizione a raggi solari e radiazioni ultraviolette. La blefaroplastica può essere eseguita per correggere asimmetrie e modificare i difetti delle palpebre oltre che per ringiovanire e rinfrescare lo sguardo. L’intervento può essere associato ad altre tecniche di medicina estetica del volto come filler, lifting facciale, lipofilling.

Regime intervento: Ambulatoriale o Day Surgery con dimissione immediata.

Post-operatorio: possono manifestarsi gonfiore alle palpebre ed ecchimosi, che si riassorbono entro 15 giorni. Il rientro alle attività quotidiane è immediato. Per i successivi 6 mesi, si consiglia di proteggersi dal sole per evitare la pigmentazione delle cicatrici.

Durata: 30 minuti circa
Anestesia: locale con sedazione

La blefaroplastica transcongiuntivale consiste nella rimozione delle borse adipose sotto agli occhi attraverso un’incisione nella congiuntiva. L’intervento coinvolge solo la parte interna della palpebra inferiore e non comporta incisioni esterne. Solo se necessario, può eventualmente associarsi una escissione di cute.

Grazie alla blefaroplastica transcongiuntivale si possono eliminutiare le borse sotto agli occhi. L'intervento chirurgico è indicato per una pelle sotto oculare con segni di cedimento, ma ancora elastica. L’eccesso di pelle può essere rimosso soltanto attraverso la blefaroplastica tradizionale.

Regime intervento: Day Surgery con dimissione dopo poche ore.

Post-operatorio: il recupero è rapido e si potrà tornare alle attività quotidiane in pochi giorni.

Durata: 30 minuti
Anestesia: locale o locale con sedazione

La blefaroplastica inferiore consiste nella ridistribuzione dei tessuti localizzati nelle palpebre inferiori. L’intervento è mirato a correggere gli eccessi di cute e tessuto adiposo di borse sotto oculari, palpebre grinzose e pesanti. La blefaroplastica inferiore consente inoltre di attenuare i solchi, le rughe e le aree scure tipiche delle occhiaie, ottenendo uno sguardo meno affaticato e un ringiovanimento della zona palpebrale evidente, ma naturale. L’incisione è eseguita lungo il bordo ciliare, parallela al margine palpebrale. Si procede poi rimuovendo o riposizionando in modo appropriato il grasso in eccesso. Se presente, si asporta l’eccesso cutaneo e si procede alla sutura.

Regime intervento: Ambulatoriale o Day Surgery con dimissione immediata.

Post-operatorio: i punti vengono rimossi dopo 5-7 giorni e il rientro alle attività quotidiane è immediato.

Durata: 1 ora
Anestesia: locale

Ectropion, entropion e lagoftalmo sono difetti delle palpebre causati dal fisiologico invecchiamento cutaneo oppure da effetti collaterali di interventi chirurgici. Si parla di ectropion se la palpebra inferiore è ruotata verso l'esterno, di entropion se la palpebra ruota verso l'interno dell'occhio e infine di lagoftalmo se non si riesce a chiudere completamente una o entrambe le palpebre. Inoltre, le palpebre possono presentare asimmetrie e singoli difetti localizzati come una deviazione, una retrazione o un’eccessiva esposizione congiuntivale, con conseguente lacrimazione o irritazione.
Dopo un’accurata valutazione, sarà applicato un trattamento personalizzato adeguato al singolo quadro clinico, per ottenere il miglior risultato estetico.

Regime intervento: Ambulatoriale.

Post-operatorio: il recupero è rapido e il rientro alle attività quotidiane avviene entro 7 giorni dall’operazione.

Durata: 2 ore
Anestesia: sedazione

Il lifting del collo è un intervento che consente di distendere il tessuto cutaneo e rimuovere l'eccesso di tessuto adiposo localizzato sul collo. Attraverso un’incisione di pochi centimetri, è possibile eliminare l'eccesso di grasso, rimodellare e mettere in tensione i muscoli e la cute, ottenendo un aspetto più tonico e giovane che appare molto naturale.

Regime intervento: Day Surgery con dimissione dopo poche ore o 1 notte.

Post-operatorio: necessario rimanere a riposo per le 48 ore successive all'intervento. Dalla terza settimana si potrà riprendere l’attività sportiva.

Durata: 30 minuti
Anestesia: locale con sedazione

La liposuzione del collo è un intervento di chirurgia estetica che consente di eliminare l’eccesso di tessuto adiposo localizzato nel collo e nel mento. Con due piccole incisioni, di circa 2 mm, l’operazione consente di rimuovere il cosiddetto “doppio mento”, cioè il grasso in eccesso nella zona del collo e del mento, e ottenere un collo dal profilo più tonico, definito e armonioso. L’operazione è poco invasiva e non lascia segni o cicatrici in quanto la cute si riadatta ai tessuti sottostanti in poco tempo e in modo naturale.

Regime intervento: Day Surgery con dimissione dopo poche ore.

Post-operatorio: il recupero è molto rapito e consente un rientro quasi immediato alle attività quotidiane e lavorative.

Durata: 30-60 minuti
Anestesia: locale con sedazione

L’otoplastica è un intervento estetico che va a correggere l’eccessiva protrusione delle orecchie, nota come orecchie a sventola. Questa imperfezione estetica può impattare negativamente sull’autostima personale, causando malessere psicologico. Con l’otoplastica si interviene rimuovendo una piccola losanga di cute nascosta nella parte posteriore del padiglione auricolare e correggendo la cartilagine nelle sue porzioni di antelice e conca. Il risultato sono orecchie più proporzionate, simmetriche e meno evidenti che donano una maggiore armonia al viso intero.

Regime intervento: Ambulatoriale.

Post-operatorio: possono comparire lividi e gonfiore che si riassorbono in 2 settimane. Si consiglia l'utilizzo di una fascia elastica per sostenere i punti e la nuova conformazione delle orecchie; è possibile riprendere le attività lavorative e sociali dopo 1-2 settimane e le attività sportive dopo 3-4 settimane.

Durata: 30 minuti
Anestesia: locale con sedazione

Per migliorare mandibola, mento e zigomi esistono numerose tecniche di chirurgia estetica da utilizzare da sole o in combinazione tra loro. Il miglioramento di queste aree del volto può essere volumetrico o di forma. A seconda del singolo difetto, verranno scelte le metodologie più adeguate che garantiscano il miglior risultato estetico: con le tecniche di medicina estetica si otterrà un risultato temporaneo, mentre ricorrendo alla chirurgia i risultati saranno più duraturi nel tempo.

Regime intervento: Ambulatoriale.

Post-operatorio: il ritorno alle attività quotidiane è pressoché immediato.

Durata: 1-2 ore
Anestesia:  sedazione o generale

La rinoplastica è un intervento di chirurgia estetica che rimodella il profilo e la morfologia del naso. Oltre che per finalità estetiche, l’intervento è consigliato per correggere deformità al naso, congenite o acquisite in esiti di trauma, e per il trattamento di alcuni problemi respiratori che necessitano di un intervento di chirurgia funzionale o di settoplastica. I due principali metodi di esecuzione di rinoplastica
sono la tecnica “chiusa”, in cui le incisioni di accesso sono praticate all’interno delle narici, e la tecnica “aperta”, in cui si aggiunge un’incisione cutanea sulla columella. Il modellamento dei tessuti molli, delle cartilagini ed eventualmente delle strutture ossee consente di ottenere un risultato dall’aspetto naturale, personalizzato in base alla morfologia del viso dei pazienti. Oltre al beneficio estetico, le tecniche di chirurgia funzionale e di settoplastica consentono di migliorare la respirazione da svegli e durante il sonno.

Regime intervento: Day Surgery con dimissione dopo poche ore o 1 notte.

Post-operatorio: nelle prime ore può essere necessario l'utilizzo di piccoli tamponi per il naso e si può avvertire un lieve dolore che si allevia con comuni analgesici da banco. Se presenti, il gonfiore e l’ecchimosi scompaiono in circa 10 giorni.
Si possono riprendere le attività sportive dopo 4 settimane.

Durata: 30-60 minuti
Anestesia: locale

Quando la pelle si rimargina da una lesione, è possibile che compaiano delle cicatrici. In alcuni casi, le cicatrici possono essere esteticamente sgradevoli o deturpanti, causando un impatto psicologico molto forte sui pazienti: con la chirurgia estetica è possibile intervenire per attenuarle o eliminarle. Gli interventi riguardano principalmente i cheloidi, le cicatrici ipertrofiche e le chirurgiche. I cheloidi sono cicatrici patologiche di consistenza dura, colore scuro, dimensioni che superano quelle della ferita originaria e tendono a crescere. Le ipertrofiche sono cicatrici simili ai cheloidi che però non superano i margini della ferita originaria, mentre le chirurgiche sono gli esiti collaterali di interventi chirurgici invasivi. Le tecniche di correzione delle cicatrici sono diversi a seconda dei casi: trattamenti medici, interventi plastici a “z”, a “v-y” e a “w multipla”, innesti, lembi locali o a distanza, espansione cutanea. In molti casi risulta molto efficace la tecnica del lipofilling.

Regime intervento: Ambulatoriale.

Post-operatorio: qualsiasi tecnica utilizzata consente la dimissione in giornata e una ripresa immediata delle attività quotidiane.

Durata: 1 ora
Anestesia: generale

L’espansione cutanea è un intervento che ricostruisce ampie zone di cute danneggiata, come ustioni, nevi giganti e cicatrici, con tessuto cutaneo prelevato. L’intervento può essere praticato in tutte le zone anatomiche e prevede una ricostruzione in due fasi: viene posizionato un espansore tissutale sottocutaneo, che va gonfiato di volta in volta in Ambulatoriale. Successivamente, l’espansore viene rimosso e il tessuto in eccesso ottenuto è utilizzato per coprire le zone lesionate.

Regime intervento: Day Surgery con dimissione dopo poche ore o 1 notte.

Post-operatorio: può manifestarsi un leggero dolore attenuabile con analgesici da banco; le attività quotidiane possono essere riprese dopo 5 giorni circa.

Durata: 2-4 ore
Anestesia: generale

La ricostruzione con lembi consente di ripristinare l’aspetto estetico e le funzioni di ampie regioni corporee a seguito di traumi, incidenti, interventi chirurgici, asportazioni di masse tumorali, complicanze di trattamenti come radioterapia e chemioterapia. La ricostruzione con lembi consiste in un insieme di tecniche molto complesse che possono essere operate solo da un chirurgo esperto. I lembi più utilizzati sono:
lembo ALT, lembo DIEP, lembo di gastrocnemio, lembo gluteo, lembo gracile, lembo gran dorsale, lembo laterale di braccio, lembo pettorale, lembo retto dell’addome, lembo radiale, lembo ulnare.
Nello studio Cadenelli, è possibile ricorrere a tutte le tecniche di ricostruzione con lembi che saranno scelte in base al quadro clinico personale del singolo paziente.

Regime intervento: Ricovero con dimissione dopo 1-2 giorni

Post-operatorio: può manifestarsi un leggero dolore nella zona addominale / dorsale gestibile con analgesici da banco e possono comparire degli edemi che si riassorbono in 4-6 mesi.

Durata: 30-60 minuti
Anestesia: locale

I tumori benigni sono neoformazioni sospette o francamente benigne dei tessuti molli di volto e corpo.
Queste neoformazioni possono presentarsi sulla cute, sotto la cute, nel grasso e nei muscoli.
Nella maggior parte dei casi, la diagnosi di benignità può essere fatta già alla visita, anche se va confermata dall’esame istologico. Le neoformazioni possono essere asportate per timore che possano trasformarsi e degenerare in tumori maligni oppure per motivi estetici.
Le neoformazioni che più frequentemente richiedono l’asportazione con la chirurgia plastica sono: nevi, nevi dermici, macchie, angiomi, fibromi, cisti, lipomi. In caso di lesioni superficiali, esistono diverse tecniche di asportazione che variano dal laser allo shaving all’asportazione vera e propria.
In caso di lesioni più profonde invece, come cisti e lipomi, è necessario asportare completamente la neoformazione per impedirne la ricomparsa.

Regime intervento: Ambulatoriale.

Post-operatorio: il rientro alle attività quotidiane è immediato.

Durata: 30-60 minuti
Anestesia: locale

I tumori maligni della pelle, localizzati sopra e sotto la cute, sono difficili da asportare in regioni complesse: per una rimozione completa della patologia con il minor danno possibile e una ricostruzione con il miglior risultato estetico, è essenziale rivolgersi a un chirurgo esperto. I tumori maligni più frequenti sono il carcinoma basocellulare o basalioma, il carcinoma spinocellulare o spinalioma, il melanoma e le patologie precancerose come le cheratosi, il morbo di Bowen, il cheratoacantoma. Nello studio Cadenelli, è possibile accedere alle tecniche più avanzate di chirurgia estetica, come sutura, innesti e lembi, per una rimozione in sicurezza delle neoformazioni e una ricostruzione estetica soddisfacente.

Regime intervento: Ambulatoriale.

Post-operatorio: il rientro alle attività quotidiane è immediato. Si consiglia di non praticare attività sportiva per un paio di settimane e di evitare l'esposizione diretta al sole o a lampade abbronzanti per 6 mesi.

Durata: 30 minuti
Anestesia: locale

Le imperfezioni della pelle possono essere facilmente asportate dal chirurgo estetico. I difetti cutanei possono presentarsi sia come alterazioni del colore, sia come presenza di tessuto in eccesso o inestetico e i più frequenti sono nevi, macchie, cisti, cheratosi. A seconda della tipologia di imperfezione, si adotterà la tecnica chirurgica più adeguata che garantirà un risultato estetico ottimale.

Regime intervento: Ambulatoriale.

Post-operatorio: il rietro alle attività quotidiane è immediato.

Durata: 1 ora
Anestesia: locale o locale con sedazione o generale

La mastoplastica additiva è un intervento di chirurgia estetica che consente di aumentare il volume del seno. Si può ricorrere a mastoplastica additiva per restituire al seno il volume perduto dopo una gravidanza, per correggere un'asimmetria tra i due seni oppure se si desidera aumentare la taglia del proprio seno.

L'operazione consiste nell'inserimento di una protesi mammaria in silicone all'interno di una tasca mammaria creata ad hoc. La tecnica chirurgica varia a seconda delle caratteristiche morfologiche della paziente: l'incisione può essere posizionata nel solco sottomammario oppure intorno all'areola. Attraverso l'apertura, si va a creare una tasta al di sotto della ghiandola o del muscolo per poi posizionare l'impianto che, a seconda dei casi, può essere di forma anatomica o di forma tonda.

Regime intervento: Day Surgery con dimissione dopo poche ore.

Post-operatorio: il recupero è assolutamente leggero, con la ripresa delle attività quotidiane nei primi giorni dopo l'intervento. Si può tornare all'attività lavorativa dopo una settimana e all'attività sportiva dopo circa 3-4 settimane.

Mastoplastica Additiva

Aumento del seno
Durata: 1 ora
Anestesia: locale con sedazione o generale

La mastoplastica additiva dual plane è una tecnica di intervento mista in cui vengono combinati i vantaggi della mastoplastica sottoghiandolare e di quella sottomuscolare. In particolare, il muscolo viene solo parzialmente interrotto per coprire al meglio la protesi nel polo superiore, mentre il polo inferiore viene migliorato e posizionato dall’allestimento sottoghiandolare. La tecnica dual plane consente di ottenere risultati naturali anche con aumenti mammari sostanziali, una forma a goccia proporzionata e un polo inferiore esteticamente gradevole.

Regime intervento: Day Surgery con dimissione dopo poche ore o 1 notte.

Post-operatorio: il recupero è rapido e indolore; è possibile riprendere le attività quotidiane in pochi giorni e l'attività sportiva dopo 3-4 settimane.

Mastoplastica Additiva Dual Plane

Aumento del seno con protesi sottoghiandolare e sottomuscolare
Durata: 1 ora
Anestesia: locale con sedazione o generale

La mastoplastica additiva ibrida, nota anche come Composite Breast Augmentation, aumenta il volume del seno combinando l’inserimento della protesi sottoghiandolare con la tecnica di lipofilling o transfer di tessuto adiposo. Il principale vantaggio consiste nel non dover operare sul muscolo: la protesi è posta sotto la ghiandola e sopra il muscolo e il volume mammario è completato e addolcito nei profili utilizzando il tessuto adiposo della paziente.

Regime intervento: Day Surgery con dimissione dopo poche ore o 1 notte.

Post-operatorio: il recupero è rapido e indolore; è possibile riprendere le attività quotidiane entro un paio di giorni e l'attività sportiva dopo 3-4 settimane.

Mastoplastica Additiva Ibrida

Aumento del seno con protesi e tessuto adiposo
Durata: 1 ora
Anestesia: locale con sedazione o generale

La soft mastoplastica o minuti mastoplastica additiva è una particolare tipologia di intervento in cui si mantiene un volume di protesi più ridotto che consenta un aumento elegante e armonico del seno. Il vantaggio principale della minuti mastoplastica consiste in un cambiamento poco riconoscibile dell’aspetto del seno. I tempi di recupero sono praticamente immediati.

Regime intervento: Day Surgery con dimissione dopo poche ore.

Post-operatorio: il ritorno alle attività quotidiane è immediato; si consiglia di non sollevare le braccia e non sottoporsi a sforzi fisici intensi per 7-10 giorni.

Soft e Mini Mastoplastica, Mastoplastica Smart

Aumento del seno con protesi ridotta
Durata: 2 ore
Anestesia: locale con sedazione o generale

La mastoplastica riduttiva è l'intervento volto a migliorare l’aspetto di mammelle eccessivamente voluminutiose mediante la riduzione e il rimodellamento. La diminutiuzione del volume del seno è indicata a pazienti con mammelle troppo grandi in proporzione alla corporatura, pendule e voluminutiose o notevolmente asimmetriche.

L’intervento consiste nella rimozione della parte in eccesso della cute e dei sottostanti tessuti della mammella. Se troppo grande, anche l’areola viene ridotta nel suo diametro. Il metodo più comune di riduzione mammaria comporta tre incisioni a forma di T rovesciata.
Varianti possibili sono le incisioni periareolare o periareolare con verticale. Si tratta di cicatrici piccole e sottili, facilmente occultabili. L’operazione e il post-operatorio sono indolore, con tempi di recupero veloci e una pronta ripresa delle attività quotidiane.

Regime intervento: Day Surgery con dimissione dopo poche ore o 1 notte.

Post-operatorio: per 3-4 quattro settimane sarà necessario indossare un un reggiseno contenitivo senza ferretto e astenersi da attività sportiva e sforzi intensi. In caso di gravidanza, non sussistono problemi per un eventuale allattamento.

Mastoplastica Riduttiva

Riduzione del seno
Durata: 1-2 ore
Anestesia: sedazione o generale

La mastopessi è un intervento di lifting delle mammelle volto a sollevare e rassodare il seno svuotato o cadente, ripristinandone la forma e la posizione. Oltre alla predisposizione genetica, tra le cause più frequenti dei mutamenti del seno troviamo la perdita di elasticità dei tessuti, variazioni importanti di peso, gravidanza e allattamento. Queste condizioni spesso sono correlate e si influenzano tra loro.

La mastopessi può essere eseguita con o senza protesi mammarie. Nel caso in cui il seno risulti sceso ma con il volume conservato, sarà sufficiente un lifting mammario, senza protesi. Invece, se il seno risulta svuotato, può essere necessario ricorrere a una mastopessi additiva, con l’aggiunta di protesi mammarie. In entrambi i casi, le tecniche di intervento sono simili alla mastoplastica riduttiva, con incisioni sottili che lasciano cicatrici piccole e facilmente occultabili.

Regime intervento: Day Surgery con dimissione dopo poche ore o 1 notte.

Post-operatorio: convalescenza e tempi di recupero sono rapidi; si potrà rientrare alla vita sociale entro 2-3 giorni e all'attività dopo un mese.

Mastopessi

Llifting del seno cadente o svuotato
Durata: 1-2 ore
Anestesia: sedazione o generale

Tutte le tipologie di intervento al seno possono essere corrette. Se il seno già operato si modifica nel corso del tempo oppure può non è soddisfacente dal punto di vista estetico, è possibile sottoporsi a un intervento di mastoplastica secondaria.

Il tipo di operazione varia a seconda della singola situazione della paziente.
Gli interventi di mastoplastica secondaria più frequenti sono:

  • Sostituzione delle protesi mammarie.
  • Lipofilling, per ammorbidire il tessuto intorno alle protesi e diminutiuire il dolore.
  • Ripresa di mastopessi, per alzare o migliorare la forma di un seno già sollevato.
  • Ripresa di mastoplastica riduttiva, per diminutiuire il seno omigliorare la simmetria.
  • Correzione di aree specifiche delle mammelle.

Quando è obbligatorio sostituire le protesi al seno? Nella maggior parte dei casi, le protesi vengono sostituite e la tasca anatomica viene modificata e pulita.
Le protesi al seno vanno cambiate sempre in caso di infiammazione o rottura intracapsulare o extracapsulare. In caso di protesi mammarie PIP la sostituzione è sempre obbligatoria. Riguardo alle protesi Allergan, recenti studi hanno evidenziato una correlazione tra protesi Allergan e linfoma anaplastico della mammella (ALCL). Pur non essendo obbligatoria, la rimozione di protesi Allergan è molto richiesta.

Regime intervento: Day Surgery con dimissione dopo poche ore o 1 notte.

Post-operatorio: il rientro alle attività quotidiane e sportive è rapido e avviene entro qualche giorno dall'intervento.

Mastoplastica Secondaria

Correzione seno operato in precedenza
Durata: 1-2 ore
Anestesia: sedazione o generale

Il seno tuberoso, anche noto come seno stenotico o Snoopy Breast, è una malformazione dello sviluppo delle mammelle che si manifesta durante l’adolescenza.
Il seno risulta allungato, cadente e costretto nella porzione inferiore. È spesso presente anche un’asimmetria di vario grado.
Questa anomalia estetica può influenzare negativamente lo sviluppo psicologico e relazionale delle pazienti.

In caso di seno tuberoso, è possibile ripristinare una forma più gradevole e armonica delle mammelle attraverso diverse tipologie di intervento, dal lipofilling all’inserimento di protesi mammarie. Gli interventi sono poco invasivi e poco dolorosi, avvengono in regime di day hospital o Day Surgery e la dimissione avviene normalmente entro la giornata stessa o quella successiva. La paziente dovrà indossare un reggiseno sportivo per almeno un mese.

Regime intervento: Day Surgery con dimissione dopo poche ore o 1 notte.

Post-operatorio: convalescenza e tempi di recupero sono rapidi; si potrà rientrare alla vita sociale entro 2-3 giorni e all'attività dopo un mese.

Seno Tuberoso

Chirurgia mammella tuberosa, seno stenotico, snoopy breast
Durata: 15-30 minuti
Anestesia: locale

Gli interventi di chirurgia estetica ad areola e capezzolo servono a correggere difetti estetici congeniti o acquisiti, per esempio dopo un’operazione chirurgica.
È possibile correggere le imperfezioni con operazioni rapide in regime Ambulatoriale.
Gli interventi ad areola e capezzolo più frequenti sono:

  • Riduzione del volume del capezzolo
  • Correzione del capezzolo introflesso
  • Correzione di forma del capezzolo
  • Correzione di forma o dimensione dell’areola
  • Correzione di posizione dell’areola
  • Ricostruzione completa del capezzolo

Regime intervento: Ambulatoriale.

Post-operatorio: rientro molto rapido alle attività quotidiane senza particolari accorgimenti.

Areola e Capezzolo

Correzione di areole e capezzoli
Durata: 1 ora
Anestesia: sedazione o generale

L’intervento ginecomastia viene eseguito per eliminutiare la presenza di mammelle nell’uomo, dovuta a un eccessivo sviluppo di tessuto ghiandolare (ginecomastia vera), di tessuto adiposo (ginecomastia falsa) o di entrambi (ginecomastia mista).

L’operazione per ginecomastia consiste nell’asportazione chirurgica della ghiandola o nella lipoaspirazione. La sede e l’estensione delle incisioni cutanee, quindi delle cicatrici, dipende dalla dimensione delle mammelle. Per ginecomastia vera e mista di grado lieve si procede con un'incisione limitata alla semicirconferenza inferiore delle areole. Nei casi più marcati, l’incisione è estesa all’intera circonferenza e viene asportato un settore anulare di cute.

Nella pseudo ginecomastia di grado lieve si procede con la liposuzione introducendo una sottile cannula attraverso un’incisione di 3-4 mm in corrispondenza dell’areola o sotto l’area mammaria. Nel grado marcato, la lipoaspirazione è associata ad asportazione chirurgica della pelle eccedente, come per la ginecomastia vera e mista.

Regime intervento: Day Surgery con dimissione dopo poche ore o 1 notte.

Post-operatorio: il rientro alle attività quotidiane avviene entro 2-4 settimane dall'intervento, durante le quali sarà necessario indossare una guaina contenitiva.

Ginecomastia Uomo

Riduzione seno maschile
Durata: 1-2 ore
Anestesia: locale con sedazio

La liposuzione o lipoaspirazione è un intervento di chirurgia estetica che consente di rimuovere, senza lasciare cicatrici cutanee, gli eccessi di tessuto adiposo localizzati in alcune aree del corpo. Tra le più richieste vi sono la liposuzione addome e fianchi, la liposuzione gambe, cosce e interno coscia, glutei, ginocchia. Possono essere trattate con la lipoaspirazione anche altre zone come caviglie, polpacci, pube, braccia, collo, mento.

La liposuzione consiste nella rimozione del tessuto adiposo in eccesso mediante una cannula collegata a un apparecchio aspirante, introdotta nell’adipe sottocutaneo attraverso piccole incisioni di 2-3 mm. In aggiunta alla riduzione del grasso corporeo, si procede con una migliore distribuzione e rimodellamento dei tessuti che risulteranno più armonici, compatti e tonici.

Regime intervento: Day Surgery con dimissione dopo poche ore.

Post-operatorio: è necessario indossare una guaina elastica compressiva per almeno 3-4 settimane. Il dolore, se presente, è modesto e può essere alleviato con comuni farmaci da banco.

Liposuzione

Lipoaspirazione e rimozione di tessuto adiposo
Durata: 1-2 ore
Anestesia: locale con sedazione

La liposcultura rimodella e rende la distribuzione del tessuto adiposo più armonica, prelevando il grasso corporeo dove è in eccesso e aggiungendolo dove è necessario per accentuare curve e forme. L’intervento di liposcultura total body consente di correggere inestetismi e volumi di tutte le zone del corpo. Si ricorre alla liposcultura soprattutto per correggere gli inestetismi di seno, fianchi, addome, cosce, glutei, ginocchia, polpacci. Una delle applicazioni più frequenti è il brasilian butt lift o lifting dei glutei. Altre applicazioni sono l’aumento di volume di zone anatomiche o il riempimento di depressioni cutanee causate da patologie congenite o cause esterne come incidenti e traumi.

Regime intervento: Day Surgery con dimissione dopo poche ore.

Post-operatorio: il rientro alle attività quotidiane e lavorative avviene entro pochi giorni dall'intervento.

Liposcultura

Migliorare il profilo e le curve con lipofilling e rimodellamento
Durata: 1 ora e mezza
Anestesia: generale

La diastasi addominale è una debolezza della parete retto-addominale causata principalmente da gravidanza e parto, obesità o altri importanti stress fisici.

La diastasi da gravidanza e post parto si verifica piuttosto spesso. Solitamente, si risolve spontaneamente entro un paio di mesi, ma nei casi più gravi può richiedere un intervento chirurgico correttivo.

Il disturbo si manifesta con vari sintomi, tra i quali un gonfiore, non sempre presente, che si accentua quando si sforza fisicamente la zona. Soprattutto post-partum, possono presentarsi anche dolore ed eccessiva tensione addominale dopo i pasti e interferenze con la corretta postura e le comuni attività quotidiane.

L’intervento chirurgico per la diastasi addominale consiste nel riparare e rinforzare la parete addominale, al fine di ottenere un ventre piatto e tonico. L’operazione si può eseguire con diversi accessi. Nello studio Cadenelli, privilegiamo l’incisione sopra il pube, come da cesareo o minutii addominoplastica, in quanto meno invasiva e maggiormente estetica.

Regime intervento: Day Hospital o 1 notte.

Post-operatorio: è richiesto il riposo assoluto da sport e sforzi fisici per 4 settimane circa.

Diastasi Addominale

Riparazione debolezza della parete addominale
Durata: 2 ore
Anestesia: generale

L'intervento di addominoplastica consiste nella rimozione di tessuto adiposo e pieghe cutanee dalla regione addominale, per ridurre il grasso superficiale e riposizionare i muscoli di pancia e addome. Le smagliature, quando possibile, vengono asportate con l’eccesso di cute.

Per eseguire l’intervento di chirurgia estetica, generalmente sono necessarie due incisioni: una nella porzione più bassa dell’addome, sopra della linea del pube; l’altra circolare intorno all’ombelico al fine di riposizionarlo. La tecnica è nota come addominoplastica con trasposizione dell’ombelico.
La cicatrice che rimane a livello pubico è facilmente coperta dagli slip.

Se necessario, nei casi di diastasi addominale o ernia addominale,oltre all’asportazione di tessuto adiposo e smagliature, viene riparata la parete muscolare addominale mediante l’accostamento dei muscoli retti. Se opportuno, viene associata una liposuzione periferica per migliorare il contorno corporeo.

Regime intervento: Day Hospital o 1 notte di ricovero.

Post-operatorio: è necessario indossare una guaina compressiva per 30 giorni.
Il rientro alle attività quotidiane e lavorative avviene dopo circa 2-4 settimane. Dopo 30 giorni è possibile riprendere anche una leggera attività sportiva.

Addominoplastica

Riduzione pancia e rimozione di tessuto dall'addome
Durata: 1 ora
Anestesia: locale con sedazione o generale

La mini addominoplastica consiste nella riduzione di tessuto adiposo e pieghe addominutiali mediante un intervento chirurgico meno invasivo della tradizionale addominoplastica.

Si può ricorrere alla mini addominoplastica solo nei casi in cui le lassità cutanee, di piccola o media entità, le adiposità e gli eccessi di pelle siano localizzate nella parte inferiore dell’addome, fra l’ombelico e il pube. L'operazione per esempio può migliorare gli esiti di una gravidanza con parto cesareo o di un post dimagrimento importante.

Se necessario, nei casi di diastasi addominale, oltre all’asportazione di tessuto adiposo e smagliature, viene rimodellata la parete muscolare dell’addome mediante l’accostamento dei muscoli retti. Con la minutii addominoplastica la cicatrice è molto piccola e localizzata appena sopra il pube.

Regime intervento: Day Surgery con dimissione dopo poche ore o 1 notte.

Post-operatorio: nella prima settimana è necessario rimanere a riposo e astenersi da sforzi fisici. Il rientro alle attività quotidiane e lavorative avviene dopo 7 giorni.

Mini Addominoplastica

Riduzione pancia e rilassamento cutaneo addominale
Durata: 1-2 ore
Anestesia: sedazione o generale

Il rimodellamento corporeo o body contouring consiste nell’associazione di varie tecniche di chirurgia estetica al fine di ridefinire il profilo corporeo con una distribuzione dei volumi anatomici più armoniosa. Gli interventi che possono essere combinati sono il lipofilling, la liposuzione, il lifting e altro ancora.

Regime intervento: Day Surgery con dimissione dopo poche ore o 1 notte.

Post-operatorio: a seconda delle tecniche utilizzate, il recupero può variare da pochi giorni a 2-3 settimane.
Le attività quotidiane vengono riprese in tempi molto rapidi.

Rimodellamento Corporeo

Distribuzione e correzione volumi anatomici
Durata: 1 ora
Anestesia: locale con sedazione

Il lifting dei glutei, noto anche come brasilian butt lift o BBL, è un intervento di chirurgia estetica che si esegue qualora i glutei tendano a scendere e perdere di tono, nonostante l’attività sportiva.

Una delle tecniche di lifting più efficaci è il lipofilling con transfer di tessuto adiposo, una soluzione molto soddisfacente che non comporta cicatrici. Ricorrendo al lipofilling si ottiene un duplice vantaggio: un miglioramento della distruzione del tessuto adiposo nella zona donatrice e un aumento del volume dei glutei. I risultati sono molto naturali e stabili nel tempo. In base all’area del gluteo da trattare, è possibile rassodare e sollevare i glutei o modificarne la curva e la forma in generale. Il tessuto che non si riassorbe nei primi 2-3 mesi non verrà più riassorbito e verrà integrato nel paziente.

Regime intervento: Day Surgery con dimissione dopo poche ore o 1 notte.

Post-operatorio: il rientro alle attività quotidiane e lavorative è immediato; per circa 2 settimane è necessario indossare una guaina contenitiva nella sede di prelievo.

Lifting Glutei

Sollevamento glutei, Brasilian Butt Lift
Durata: 1-2 ore
Anestesia: locale con sedazione

Il lifting cosce si esegue per correggere una ridotta tonicità muscolare e cutanea, causata da invecchiamento fisiologico, repentine variazioni di peso o interruzione dell’attività sportiva. Il rassodamento attraverso il lifting è raccomandato in caso di interno coscia vistosamente rilassato, eccesso di cute e adipe nella parte alta della gamba, pelle molle e poco tonica in prossimità dell’inguine.

La procedura del lifting alle cosce prevede un’incisione localizzata in area inguinale che può estendersi alla regione mediale della coscia. Attraverso questo accesso, vengono sollevati i tessuti ed eliminate le eccedenze cutanee ed adipose. Il tessuto risulterà molto più compatto e tonico.

Regime intervento: Day Hospital con dimissione dopo poche ore o 1 notte.

Post-operatorio: per almeno 2 settimane è necessario indossare una guaina contenitiva e astenersi da attività sportiva e sforzi fisici intensi.

Lifting Cosce

Rassodare gambe e interno coscia
Durata: 1-2 ore
Anestesia: locale con sedazione

Il lifting braccia consiste nella correzione dell’eccesso di pelle e di grasso a livello delle braccia. Il rilassamento e la perdita di tonicità delle braccia può essere causata da invecchiamento fisologico, una repentina variazione di peso, interruzione dell’attività sportiva. Se il difetto è di piccola entità, per rimuovere il tessuto in esubero, è sufficiente praticare un’incisione nella piega dell’ascella, in modo che sia meno evidente. In situazioni più avanzate, la cicatrice del lifting si allungherà anche nella porzione interna delle braccia.

Se opportuno, in presenza di eccesso di tessuto adiposo, viene associata una liposuzione periferica per migliorare il contorno corporeo.

Regime intervento: Day Hospital con dimissione dopo poche ore o 1 notte.

Post-operatorio: per almeno 2 settimane è necessario indossare una guaina contenitiva e astenersi da attività sportiva e sforzi fisici intensi.

Lifting Braccia

Rassodare braccia a pipistrello
Durata: 1 ora
Anestesia: locale con sedazione

La chirurgia estetica dei genitali femminutiili o dell’intimità è in costante evoluzione. È possibile correggere asimmetrie, inestetismi e problemi funzionali di grandi labbra, piccole labbra e altre zone della vulva ricorrendo a interventi di chirurgia estetica veloci e poco invasivi, come la labioplastica, la labioplastica riduttiva e il ringiovanimento genitali femminutiili.

I vantaggi ottenibili ricorrendo a un’operazione di chirurgia estetica dei genitali femminutiili sono:

  • Riduzione ipertrofia piccole labbra
  • Aumento delle grandi labbra
  • Correzione delle asimmetrie di piccole e grandi labbra
  • Ringiovanimento generale dell’area vaginale
  • Miglioramento estetico delle parti intime
  • Miglioramento della funzionalità e dell’attività sessuale

Regime intervento: Ambulatoriale o Day Surgery con dimissione immediata.

Post-operatorio: il rientro alle attività quotidiane, lavorative e sportive è immediato.

Labioplastica

Chirurgia per vulva, piccole e grandi labbra
Durata: 30-60 minuti
Anestesia: generale

Il lipofilling è una tecnica di chirurgia plastica ed estetica che consente di correggere inestetismi e disomogeneità attraverso il trasferimento del proprio tessuto adiposo. Il lipofilling ha un doppio vantaggio: l’adipe estratto va a riempire e ad aumentare il volume delle zone da trattare, mentre le cellule staminali contenute nel grasso vanno a riparare e rigenerare i tessuti danneggiati rendendoli più sani e giovani. L’intervento prevede una liposuzione in una zona “donatrice”, generalmente cosce o addome, dove il grasso viene aspirato con una cannula attraverso un'incisione di 2-3 mm. L’adipe estratto viene trattato per separarne la parte più nobile, che successivamente è iniettata nella zona ricevente. Grazie a questa tecnica, si ottengono risultati molto naturali.

Il lipofilling è indicato per:

  • ricostruzione dei tessuti danneggiati da cicatrici, ustioni, traumi, esiti post-chirurgia
  • aumento o ricostruzione del seno a seguito dell’asportazione di tumori mammari
  • trattamento di rughe e depressioni causate dall’invecchiamento
  • integrazione a lifting e blefaroplastica

Regime intervento: Day Surgery con dimissione dopo poche ore.

Post-operatorio: il recupero è rapido e non doloroso; è possibile riprendere le attività quotidiane già 24 ore dopo l’intervento e l'attività sportiva dopo qualche settimana.

Lipofilling

Riempimento rughe con tessuto adiposo e cellule staminali
Durata: 30 minuti
Anestesia: locale con sedazione

Il lipofilling del viso è un intervento estetico che consente di correggere e ritoccare il volto attraverso la distribuzione del proprio tessuto adiposo. Con la tecnica del lipofilling, il grasso corporeo viene prelevato, purificato e iniettato nuovamente nelle aree interessate attraverso speciali cannule. Trattandosi di tessuto lipidico autologo, non vi è alcun rischio di reazione allergica. Oltre al grasso corporeo, l’operazione prevede anche l’iniezione di proprie cellule staminali. A livello del volto, il lipofilling ha una triplice funzione: l’aumento di volume, la correzione di difetti e il ringiovanimento della cute e del sottocute.
Le cellule staminali promuovono anche una rigenerazione efficace dei tessuti: con questa tecnica, può essere trattato a fini rigenerativi tutto il viso, ma vi si ricorre principalmente per ritoccare labbra, zigomi, solchi naso-genieni, mento, mandibola.

Regime intervento: Ambulatoriale.

Post-operatorio: è possibile tornare alle attività quotidiane e lavorative già nei giorni successivi.

Lipofilling Viso

Correzione viso con tessuto adiposo e cellule staminali
Durata: 2-3 ore
Anestesia: sedazione o generale

Il lifting del viso è un intervento che consente di ringiovanire il volto. Noto anche come ritidectomia, ritidoplastica e lift facciale, questo trattamento di medicina estetica va a eliminare rughe, solchi e altri segni del tempo dal viso e dal collo. Il trascorrere del tempo si fa notare sul volto e sul collo con la comparsa di rughe, l’accentuazione dei solchi e il rilassamento dei tessuti, in particolare quelli della guancia.
Oltre all’invecchiamento fisiologico, una eccessiva esposizione solare o forti dimagrimenti possono accentuare la presenza di rughe. Il lifting consente di riposizionare le strutture anatomiche del viso che sono andate incontro ad un cedimento, andando a rimuovere la pelle in eccesso. Ad ogni viso si adatta un trattamento di ringiovanimento specifico che è personalizzato in base alla morfologia, all’età e ai desideri del paziente. A seconda del distretto da trattare si potrà eseguire un lifting più profondo del viso, oppure un trattamento più superficiale, noto come minilifting.

Regime intervento: Day Surgery con dimissione dopo poche ore o 1 notte.

Post-operatorio: è necessario rimanere a riposo per le 48 ore successive all'intervento. I punti vengono rimossi dopo 7 giorni. Dalla terza settimana si potrà riprendere l’attività sportiva.

Lifting Viso

Ringiovanire viso e collo
Durata: 4 ore
Anestesia: generale

Il lifting facciale è un intervento che consente di ottenere un ringiovanimento completo del viso. Si effettua un’incisione davanti all'orecchio che piega nei capelli e dietro al lobo. L’operazione distende le rughe facciali, riduce i solchi nasolabiali, ancora i piani muscolari in tensione e rimuove la cute in eccesso. Il lifting va a lavorare sul tessuto cutaneo profondo, perciò è consigliato ai pazienti con cedimento dei tessuti, perdita di elasticità, rughe profonde, perdita del profilo.

Regime intervento: Day Surgery con dimissione dopo poche ore o 1 notte.

Post-operatorio: è necessario rimanere a riposo per le 48 ore successive all'intervento. I punti vengono rimossi dopo 7 giorni. Dalla terza settimana si potrà riprendere l’attività sportiva.

Lifting Facciale

Lifting profondo viso
Durata: 2 ore
Anestesia: sedazione

Il minilifting è un intervento molto richiesto e utilizzato perché meno invasivo rispetto al lifting vero e proprio. Il trattamento consente di distendere le rughe facciali, ridurre i solchi nasolabiali, distendere e rimuovere la cute in eccesso del collo, attraverso un’incisione molto limitata che scende davanti all’orecchio fino al lobo lungo. Il minilifting interviene sui tessuti superficiali che hanno perso tonicità, ma non sui tessuti più profondi. Per questa ragione, è consigliato a pazienti di età non superiore ai 55 anni con una buona elasticità cutanea.

Regime intervento: Day Surgery con dimissione dopo poche ore o 1 notte.

Post-operatorio: il recupero è leggero e non doloroso. Può manifestarsi un gonfiore limitato. I punti di sutura vengono rimossi dopo circa 7 giorni, quando vengono anche riprese le attività lavorative e sportive

Minilifting

Lifting superficiale viso
Durata: 30 o 60 minuti
Anestesia: locale o locale con sedazione

Il lifting del sopracciglio consente di ringiovanire il sopracciglio e modificarne la forma a scopo estetico. Invecchiamento fisiologico dei tessuti, difetti congeniti o esiti di trauma possono conferire al sopracciglio una forma o una posizione non soddisfacente dal punto di vista estetico.
Con il lifting del sopracciglio è possibile riposizionare e rimodellare l’area in base al proprio gusto, attraverso una piccola incisione nascosta tra i capelli o sopra l’orbita.

Regime intervento: Ambulatoriale o Day Surgery con dimissione immediata.

Post-operatorio: il recupero e il rientro alle attività quotidiane è immediato.

Lifting Sopracciglio

Rimodellamento del sopracciglio
Durata: 30 minuti
Anestesia: locale o locale con sedazione

La blefaroplastica consiste nella rimozione dell’eccesso di cute e delle borse di grasso dalle palpebre superiori e inferiori. Gli inestetismi delle palpebre sono dovuti all’ereditarietà, al fisiologico invecchiamento e al danno da esposizione a raggi solari e radiazioni ultraviolette. La blefaroplastica può essere eseguita per correggere asimmetrie e modificare i difetti delle palpebre oltre che per ringiovanire e rinfrescare lo sguardo. L’intervento può essere associato ad altre tecniche di medicina estetica del volto come filler, lifting facciale, lipofilling.

Regime intervento: Ambulatoriale o Day Surgery con dimissione immediata.

Post-operatorio: possono manifestarsi gonfiore alle palpebre ed ecchimosi, che si riassorbono entro 15 giorni. Il rientro alle attività quotidiane è immediato. Per i successivi 6 mesi, si consiglia di proteggersi dal sole per evitare la pigmentazione delle cicatrici.

Blefaroplastica

Ringiovanire e correggere le palpebre
Durata: 30 minuti circa
Anestesia: locale con sedazione

La blefaroplastica transcongiuntivale consiste nella rimozione delle borse adipose sotto agli occhi attraverso un’incisione nella congiuntiva. L’intervento coinvolge solo la parte interna della palpebra inferiore e non comporta incisioni esterne. Solo se necessario, può eventualmente associarsi una escissione di cute.

Grazie alla blefaroplastica transcongiuntivale si possono eliminutiare le borse sotto agli occhi. L'intervento chirurgico è indicato per una pelle sotto oculare con segni di cedimento, ma ancora elastica. L’eccesso di pelle può essere rimosso soltanto attraverso la blefaroplastica tradizionale.

Regime intervento: Day Surgery con dimissione dopo poche ore.

Post-operatorio: il recupero è rapido e si potrà tornare alle attività quotidiane in pochi giorni.

Blefaroplastica Transcongiuntivale

Rimozione borse sotto agli occhi
Durata: 30 minuti
Anestesia: locale o locale con sedazione

La blefaroplastica inferiore consiste nella ridistribuzione dei tessuti localizzati nelle palpebre inferiori. L’intervento è mirato a correggere gli eccessi di cute e tessuto adiposo di borse sotto oculari, palpebre grinzose e pesanti. La blefaroplastica inferiore consente inoltre di attenuare i solchi, le rughe e le aree scure tipiche delle occhiaie, ottenendo uno sguardo meno affaticato e un ringiovanimento della zona palpebrale evidente, ma naturale. L’incisione è eseguita lungo il bordo ciliare, parallela al margine palpebrale. Si procede poi rimuovendo o riposizionando in modo appropriato il grasso in eccesso. Se presente, si asporta l’eccesso cutaneo e si procede alla sutura.

Regime intervento: Ambulatoriale o Day Surgery con dimissione immediata.

Post-operatorio: i punti vengono rimossi dopo 5-7 giorni e il rientro alle attività quotidiane è immediato.

Blefaroplastica Inferiore

Correzione palpebre cadenti
Durata: 1 ora
Anestesia: locale

Ectropion, entropion e lagoftalmo sono difetti delle palpebre causati dal fisiologico invecchiamento cutaneo oppure da effetti collaterali di interventi chirurgici. Si parla di ectropion se la palpebra inferiore è ruotata verso l'esterno, di entropion se la palpebra ruota verso l'interno dell'occhio e infine di lagoftalmo se non si riesce a chiudere completamente una o entrambe le palpebre. Inoltre, le palpebre possono presentare asimmetrie e singoli difetti localizzati come una deviazione, una retrazione o un’eccessiva esposizione congiuntivale, con conseguente lacrimazione o irritazione.
Dopo un’accurata valutazione, sarà applicato un trattamento personalizzato adeguato al singolo quadro clinico, per ottenere il miglior risultato estetico.

Regime intervento: Ambulatoriale.

Post-operatorio: il recupero è rapido e il rientro alle attività quotidiane avviene entro 7 giorni dall’operazione.

Ectropion, Entropion, Lagoftalmo

Correzione difetti delle palpebre
Durata: 2 ore
Anestesia: sedazione

Il lifting del collo è un intervento che consente di distendere il tessuto cutaneo e rimuovere l'eccesso di tessuto adiposo localizzato sul collo. Attraverso un’incisione di pochi centimetri, è possibile eliminare l'eccesso di grasso, rimodellare e mettere in tensione i muscoli e la cute, ottenendo un aspetto più tonico e giovane che appare molto naturale.

Regime intervento: Day Surgery con dimissione dopo poche ore o 1 notte.

Post-operatorio: necessario rimanere a riposo per le 48 ore successive all'intervento. Dalla terza settimana si potrà riprendere l’attività sportiva.

Lifting Collo

Ringiovanire il collo
Durata: 30 minuti
Anestesia: locale con sedazione

La liposuzione del collo è un intervento di chirurgia estetica che consente di eliminare l’eccesso di tessuto adiposo localizzato nel collo e nel mento. Con due piccole incisioni, di circa 2 mm, l’operazione consente di rimuovere il cosiddetto “doppio mento”, cioè il grasso in eccesso nella zona del collo e del mento, e ottenere un collo dal profilo più tonico, definito e armonioso. L’operazione è poco invasiva e non lascia segni o cicatrici in quanto la cute si riadatta ai tessuti sottostanti in poco tempo e in modo naturale.

Regime intervento: Day Surgery con dimissione dopo poche ore.

Post-operatorio: il recupero è molto rapito e consente un rientro quasi immediato alle attività quotidiane e lavorative.

Liposuzione Collo

Eliminare il doppio mento
Durata: 30-60 minuti
Anestesia: locale con sedazione

L’otoplastica è un intervento estetico che va a correggere l’eccessiva protrusione delle orecchie, nota come orecchie a sventola. Questa imperfezione estetica può impattare negativamente sull’autostima personale, causando malessere psicologico. Con l’otoplastica si interviene rimuovendo una piccola losanga di cute nascosta nella parte posteriore del padiglione auricolare e correggendo la cartilagine nelle sue porzioni di antelice e conca. Il risultato sono orecchie più proporzionate, simmetriche e meno evidenti che donano una maggiore armonia al viso intero.

Regime intervento: Ambulatoriale.

Post-operatorio: possono comparire lividi e gonfiore che si riassorbono in 2 settimane. Si consiglia l'utilizzo di una fascia elastica per sostenere i punti e la nuova conformazione delle orecchie; è possibile riprendere le attività lavorative e sociali dopo 1-2 settimane e le attività sportive dopo 3-4 settimane.

Otoplastica

Corregere le orecchie a sventola
Durata: 30 minuti
Anestesia: locale con sedazione

Per migliorare mandibola, mento e zigomi esistono numerose tecniche di chirurgia estetica da utilizzare da sole o in combinazione tra loro. Il miglioramento di queste aree del volto può essere volumetrico o di forma. A seconda del singolo difetto, verranno scelte le metodologie più adeguate che garantiscano il miglior risultato estetico: con le tecniche di medicina estetica si otterrà un risultato temporaneo, mentre ricorrendo alla chirurgia i risultati saranno più duraturi nel tempo.

Regime intervento: Ambulatoriale.

Post-operatorio: il ritorno alle attività quotidiane è pressoché immediato.

Mandibola, Mento, Zigomi

Migliorare la forma del viso
Durata: 1-2 ore
Anestesia:  sedazione o generale

La rinoplastica è un intervento di chirurgia estetica che rimodella il profilo e la morfologia del naso. Oltre che per finalità estetiche, l’intervento è consigliato per correggere deformità al naso, congenite o acquisite in esiti di trauma, e per il trattamento di alcuni problemi respiratori che necessitano di un intervento di chirurgia funzionale o di settoplastica. I due principali metodi di esecuzione di rinoplastica
sono la tecnica “chiusa”, in cui le incisioni di accesso sono praticate all’interno delle narici, e la tecnica “aperta”, in cui si aggiunge un’incisione cutanea sulla columella. Il modellamento dei tessuti molli, delle cartilagini ed eventualmente delle strutture ossee consente di ottenere un risultato dall’aspetto naturale, personalizzato in base alla morfologia del viso dei pazienti. Oltre al beneficio estetico, le tecniche di chirurgia funzionale e di settoplastica consentono di migliorare la respirazione da svegli e durante il sonno.

Regime intervento: Day Surgery con dimissione dopo poche ore o 1 notte.

Post-operatorio: nelle prime ore può essere necessario l'utilizzo di piccoli tamponi per il naso e si può avvertire un lieve dolore che si allevia con comuni analgesici da banco. Se presenti, il gonfiore e l’ecchimosi scompaiono in circa 10 giorni.
Si possono riprendere le attività sportive dopo 4 settimane.

Rinoplastica e Rinosettoplastica

Correzione estetica e funzionale del naso
Durata: 30-60 minuti
Anestesia: locale

Quando la pelle si rimargina da una lesione, è possibile che compaiano delle cicatrici. In alcuni casi, le cicatrici possono essere esteticamente sgradevoli o deturpanti, causando un impatto psicologico molto forte sui pazienti: con la chirurgia estetica è possibile intervenire per attenuarle o eliminarle. Gli interventi riguardano principalmente i cheloidi, le cicatrici ipertrofiche e le chirurgiche. I cheloidi sono cicatrici patologiche di consistenza dura, colore scuro, dimensioni che superano quelle della ferita originaria e tendono a crescere. Le ipertrofiche sono cicatrici simili ai cheloidi che però non superano i margini della ferita originaria, mentre le chirurgiche sono gli esiti collaterali di interventi chirurgici invasivi. Le tecniche di correzione delle cicatrici sono diversi a seconda dei casi: trattamenti medici, interventi plastici a “z”, a “v-y” e a “w multipla”, innesti, lembi locali o a distanza, espansione cutanea. In molti casi risulta molto efficace la tecnica del lipofilling.

Regime intervento: Ambulatoriale.

Post-operatorio: qualsiasi tecnica utilizzata consente la dimissione in giornata e una ripresa immediata delle attività quotidiane.

Rimozione Cicatrici

Rimuovere le cicatrici
Durata: 1 ora
Anestesia: generale

L’espansione cutanea è un intervento che ricostruisce ampie zone di cute danneggiata, come ustioni, nevi giganti e cicatrici, con tessuto cutaneo prelevato. L’intervento può essere praticato in tutte le zone anatomiche e prevede una ricostruzione in due fasi: viene posizionato un espansore tissutale sottocutaneo, che va gonfiato di volta in volta in Ambulatoriale. Successivamente, l’espansore viene rimosso e il tessuto in eccesso ottenuto è utilizzato per coprire le zone lesionate.

Regime intervento: Day Surgery con dimissione dopo poche ore o 1 notte.

Post-operatorio: può manifestarsi un leggero dolore attenuabile con analgesici da banco; le attività quotidiane possono essere riprese dopo 5 giorni circa.

Espansione Cutanea

Sostituzione cute danneggiata
Durata: 2-4 ore
Anestesia: generale

La ricostruzione con lembi consente di ripristinare l’aspetto estetico e le funzioni di ampie regioni corporee a seguito di traumi, incidenti, interventi chirurgici, asportazioni di masse tumorali, complicanze di trattamenti come radioterapia e chemioterapia. La ricostruzione con lembi consiste in un insieme di tecniche molto complesse che possono essere operate solo da un chirurgo esperto. I lembi più utilizzati sono:
lembo ALT, lembo DIEP, lembo di gastrocnemio, lembo gluteo, lembo gracile, lembo gran dorsale, lembo laterale di braccio, lembo pettorale, lembo retto dell’addome, lembo radiale, lembo ulnare.
Nello studio Cadenelli, è possibile ricorrere a tutte le tecniche di ricostruzione con lembi che saranno scelte in base al quadro clinico personale del singolo paziente.

Regime intervento: Ricovero con dimissione dopo 1-2 giorni

Post-operatorio: può manifestarsi un leggero dolore nella zona addominale / dorsale gestibile con analgesici da banco e possono comparire degli edemi che si riassorbono in 4-6 mesi.

Ricostruzione con Lembi

Ricostruzione con tessuto autogeno
Durata: 30-60 minuti
Anestesia: locale

I tumori benigni sono neoformazioni sospette o francamente benigne dei tessuti molli di volto e corpo.
Queste neoformazioni possono presentarsi sulla cute, sotto la cute, nel grasso e nei muscoli.
Nella maggior parte dei casi, la diagnosi di benignità può essere fatta già alla visita, anche se va confermata dall’esame istologico. Le neoformazioni possono essere asportate per timore che possano trasformarsi e degenerare in tumori maligni oppure per motivi estetici.
Le neoformazioni che più frequentemente richiedono l’asportazione con la chirurgia plastica sono: nevi, nevi dermici, macchie, angiomi, fibromi, cisti, lipomi. In caso di lesioni superficiali, esistono diverse tecniche di asportazione che variano dal laser allo shaving all’asportazione vera e propria.
In caso di lesioni più profonde invece, come cisti e lipomi, è necessario asportare completamente la neoformazione per impedirne la ricomparsa.

Regime intervento: Ambulatoriale.

Post-operatorio: il rientro alle attività quotidiane è immediato.

Asportazione Tumori Benigni

Asportazione neoformazioni benigne o sospette
Durata: 30-60 minuti
Anestesia: locale

I tumori maligni della pelle, localizzati sopra e sotto la cute, sono difficili da asportare in regioni complesse: per una rimozione completa della patologia con il minor danno possibile e una ricostruzione con il miglior risultato estetico, è essenziale rivolgersi a un chirurgo esperto. I tumori maligni più frequenti sono il carcinoma basocellulare o basalioma, il carcinoma spinocellulare o spinalioma, il melanoma e le patologie precancerose come le cheratosi, il morbo di Bowen, il cheratoacantoma. Nello studio Cadenelli, è possibile accedere alle tecniche più avanzate di chirurgia estetica, come sutura, innesti e lembi, per una rimozione in sicurezza delle neoformazioni e una ricostruzione estetica soddisfacente.

Regime intervento: Ambulatoriale.

Post-operatorio: il rientro alle attività quotidiane è immediato. Si consiglia di non praticare attività sportiva per un paio di settimane e di evitare l'esposizione diretta al sole o a lampade abbronzanti per 6 mesi.

Asportazione Tumori Maligni

Asportazione tumori maligni della pelle
Durata: 30 minuti
Anestesia: locale

Le imperfezioni della pelle possono essere facilmente asportate dal chirurgo estetico. I difetti cutanei possono presentarsi sia come alterazioni del colore, sia come presenza di tessuto in eccesso o inestetico e i più frequenti sono nevi, macchie, cisti, cheratosi. A seconda della tipologia di imperfezione, si adotterà la tecnica chirurgica più adeguata che garantirà un risultato estetico ottimale.

Regime intervento: Ambulatoriale.

Post-operatorio: il rietro alle attività quotidiane è immediato.

Asportazione Nei, Cisti, Cheratosi, Macchie

Asportazione estetica delle imperfezioni della pelle